Bruna Fiocco

Panificio / Bakery  | Stradone Porta Palio 60 | 37100

 

 

E’ il sogno erotico del triveneto.

Un look tutto suo, unico e personalissimo, che emana il fascino caraibico dei rastafari giamaicani abbinato al gusto eccentrico delle più ammaglianti matrone russe. Sintetizzato in questo cappello degno di Bob Marley costellato di finti Swaroski.

Ed è subito amore.

Se avete dubbi sull’esistenza del colpo di fulmine, passate in Corso Porta Palio, poco prima del defunto Blockbuster e scoprirete l’eden.

La Bruna.

 

Il panificio che non chiude mai.

Il panificio con la coda.

Il panificio che crea dipendenza.

 

E una titolare che è l’emblema della flemma, della cordialità. Scomodiamo anche la filosofia Zen (che non conosciamo).

Quando è in vena non gliene frega di nulla e di nessuno: se ha voglia di parlare, di vita come di amore, di pane come di politica, ma soprattutto del suo tango, va avanti imperterrita.

Quando è in vena non gliene frega comunque di nulla e di nessuno. Ti serve cordialmente, la saluti e passa al prossimo. E il giorno dopo sarà di nuovo lì ad aspettarti.

 

La Bruna ha delle priorità. L’umanità è una di queste. Non ci sono schei che tengano. E’ l’amore per il suo lavoro.

 

E poi il suo pane.

E poi le sue brioche alla crema; ufficialmente catalogate tra le droghe pesanti. Non puoi farne a meno. Ed è subito orgasmo

E le sue pizzette.

E i suoi panini…

 

La Bruna, titolare di quel negozietto microminuscolo, mix tra kitch sovietico e arte povera padana, sopra la cui porta appare una scritta “panificio”. Noi scriveremmo “E D E N”: a lei non gliene può sbattere di meno. Ha comunque sempre la coda. E un sorriso per tutti.

 

WE LOVE YOU BRUNA

 

P.S. sappiamo che potrebbe sembrare una marchetta, ma noi la Bruna la amiamo veramente. Sarà che ci lavoriamo vicino e lei rappresenta le nostre pause pranzo.

Sarà che ce l’ha presentata un guru, il Pier…


Salmon Lebon

You might also like
X