Spesso nei miei “sogni di paura” accade che ci siano dei “mostri”. Li vedo spesso guardarmi attraverso delle finestre o porte. Il solo vederli mi terrorizza.  Ieri notte invece sono uscito da quella porta e in lontananza, sul fiume Bussè (che passa per Palù – il paese dove sono nato e cresciuto) c’era un grandissimo serpente che volteggiava nell’aria. Il fiume non era precisamente quello di palù perché era immerso in una fittissima vegetazione.  Il cielo era al tramonto e sembrava più acceso del normale, di rosso fuoco, infiammato.

Cosa significa questa stereotipazione? Tutti questi mostri o dinosauri da combattere/che mi inseguono?

Andi da Palù

Caro Andi, intanto mi piace che tu definisca ciò come “sogno di paura” e non come “incubo”. Incubo ha una connotazione negativa, e il vedere gli incubi come dei trip onirici comunque interessanti da vivere e analizzare e non come cose spaventose e spiacevoli fa di te un sognatore decisamente pro.

Come prima devo dirti una cosa che forse ti ferirà un pochino nell’orgoglio (ma avrò modo di riscattarti qualche riga più avanti): i sogni con i mostri sono tipici dei bambini, che non riuscendo a gestire e a comprendere appieno sentimenti come paura, incomprensione e insicurezze infantili, danno un’immagine magica e inspiegabile a queste sensazioni: ecco quindi i mostri nei nostri sogni! DA BBBBRIVIDO!

Ma tu Andi non sei un bambino giusto? Giusto!

E sei abbastanza arguto da capire che ambientare i sogni di mostri a PALU’ (dove sei nato e cresciuto – quindi dove sei stato bambino) ti ricollega direttamente alla tua infanzia. Quindi fatti una domanda, “dove sono ambientati tutti i miei sogni popolati da mostri?” Se la risposta è “Nella ridente cittadina di PALU’” , CONGRATULAZIONI, hai un bambino ancora vivo dentro di te, con paure (e non solo) annesse.

E ti dirò di più! In molti crescendo perdono l’aspetto fantastico dei loro sogni. Tu ne sei ancora in grado, questo è indice di una mente ancora fresca dal punto di vista creativo.

Stai pensando di metterlo nel curriculum? Sei proprio un bambinone: non è una skill spendibile nel mercato del lavoro, ma piuttosto un potere strabiliante per colorare i propri sogni.

Poi come spesso dico quando mi interpellano su sogni mostruosi, se ti dovesse capitare di incontrare creature spaventose durante un viaggio onirico lucido ricordati di non scappare! Affrontare senza paura i mostri dei propri sogni può essere utile e rivelatore.

Ah si il serpente gigante. Questo animale può avere vari significati in base alla sensazione che ti ha suscitato:

  • paura = morte
  • repulsione = tradimento
  • armonia = energia vitale (per te)
  • se invece sentivi delle pulsioni provenire dalla zona rossa (bastoncino + noci) = libido repressa (lasciati andare su!)

Il tutto in misura xxxl come il tuo serpente ovviamente!

Spero di essere stato esaustivo caro Andi. I tuoi mostri sono una figata, non averne paura!

 


Scriveteci i vostri sogni a salmonmagazine@gmail.com. Li metteremo in piazza, li vivisezioneremo e vi prenderemo in giro. Non c’è limite allo splatter e alla pornografia e talvolta vi consiglieremo pure l’uso di sostanze stupefacenti.

Sempre e solo per la scienza onirica,

vostro Salmo Salar

You might also like
X