Il 13 febbraio mi infatuai di “LIBERATO” con il suo singolo “9 MAGGIO”. Il nove maggio mi sono innamorato completamente di lui con “ TU T’E SCURDAT’ ‘E ME”. Apparso improvvisamente, non ne posso più fare a meno. Più delle peggiori dipendenze, più forte di qualsiasi strascico amoroso e più forte (come impatto emotivo) dei nomi presenti nelle liste per le amministrative Veronesi.

Il singolo mi porta velocemente indietro, un “flashback” massivo delle mie estati. Più di 100 foto, più dei cuoricini nelle vecchie “smemoranda”. Lui è il “cioè” ma con contenuti. Ero piccolo e per andare in Calabria mi ricordo la stazione di “Napoli Mergellina”, annunciata in filodiffusione nel vagone. Al primo ascolto del suo secondo singolo ho immediatamente sentito il sapore della salsedine, la pelle bruciare ed i baci al gusto di sale. Lui è “LIBERATO”, ma la verità è che ci “HA LIBERATO” da tutto quello che stavamo ascoltando fino ad oggi. Lui è il presente, il futuro ed insieme anche il passato. Dentro la sua track c’è tutto. Una drum-line cartonata che riconduce a “Panteros666, LuckyBeard, Hud.mo”. I “cut” delle voci riportano a “Flume, Lido, Shigeto” e a tutto lo scenario “future pop” Australiano. C’è il rap, c’è il cantautorato, c’è la neo melodicità cruda ed onesta. Una persona che fa i conti nel suo contesto, lasciandolo aperto al mondo intero. Credo serva alla musica italiana, e se così non fosse non mi interessa, scrivo io l’articolo, pertanto fatevi 2+2 da soli. Due tracce, per liberarci dagli ascolti moderni. Due piccole perle mediterranee che si sono incuneate tra l’indie ed il rap italiano, veloci come un booster che sfreccia ad Agnano. “LIBERATO” è quella persona che avremmo dovuto sposare. Quel treno che tutti noi dovevamo prendere.

Sarà la mia colonna sonora estiva, la mia hit, il pezzo che vorrei trovare dentro “hit-mania dance”. Puoi evitarlo, ma non per sempre. Puoi sottovalutarlo, ma lui busserà al tuo cuore, ti farà sognare il mare, l’ombrellone, l’estate e le cose che si fanno ma non si dicono. Nei suoi testi immagini la pioggia ma vedi il sole, desideri il mare, le luci tra i filari, il vento in faccia e i lunghi baci sul muretto.

Potrei scrivere le parole più dolci della mia vita rivolte a questo artista. Se ancora non lo conoscete, dovete lasciare entrare tutto quello che può darvi. Non giudicatelo. Amatelo incondizionatamente, accettate i suoi difetti e conviveteci. Sarà più di una scopata estiva fatta da qualche ragazza con qualche animatore turistico. Sarà più di un colpo di fulmine in spiaggia. Sarà, che alla fine vi avrà veramente liberati.

LIBERATO – 9 MAGGIO : https://www.youtube.com/watch?v=73Ns52Cb7_A

LIBERATO –  TU T’E SCURDAT’ ‘E ME : https://www.youtube.com/watch?v=AWQcDlHoE4o

LIBERATO – BANDCAMP: https://liberato.bandcamp.com/track/tu-te-scurdat-e-me

LIBERATO – FACEBOOK: https://www.facebook.com/LIBERATOLIBERATOLIBERATOLIBERATO

Tommy in Salmon

You might also like
X