fbpx

 

Una coscienza con le cuffie; un grillo parlante bastardo e cinico, che ti sbeffeggia per ogni cosa tu faccia o pensi. Si incazzano se dici loro che fanno rap o noise.
Non vogliono essere categorizzati in nessun genere, forse perché uno non basta.
Devono riempire i vuoti con parole, suoni e immagini più o meno disturbanti e torrenziali, proposte con una veemenza a tratti ripugnante. Sono un gruppo che fa emergere il tuo lato masochista: ecco perché tutti coloro che li ascoltano un po’ li odiano e un po’ li amano.
Ecco cosa sono gli Uochi Toki, band alessandrina composta da Matteo “Napo” Palma (voce, disegni e testi) e Riccardo “Rico” Gamondi (Elettronica).
I loro concerti sono un vero trip, vedere ed ascoltare per credere(partire da 1:04).

Ho avuto il piacere di poter chiacchierare con Rico, lo smanettone: quello che usa le macchine per capirci. Ci parla del progetto fumettistico in cantiere, del loro rapporto con la musica e con la tecnologia: il tutto ben scandito da excursus filosofici che vertono alla ricerca di un piacere nel creare quasi fine a sé stesso.
Bella djente e belli salmoni, consiglio caldamente di ascoltare la loro intervista nel player qui sotto per capire di cosa parlo.

Se non vi basta l’intervista questa sera si esibiranno al Colorificio Kroen, in via Pacinotti 19 a Verona.
Ci vediamo lì.
Stay Salmon

Salmonello

You might also like
X