Caro lettore, per prima cosa non parlo di un solista ma di un gruppo. Gli “EUGENIO IN VIA DI GIOIA”, dopo aver evitato una tua inutile domanda, posso dedicarmi al mio racconto personale, legato all’ascolto di “TUTTI SU PER TERRA”. Le contraddizione mi piacciono tantissimo, il titolo quindi mi colpisce subito. Album, il secondo per loro, che ho tenuto sotto controllo. Non mi piace recensire contestualmente all’uscita, preferisco cucinarlo bene, sentirlo, usarlo ed ascoltarlo a fondo.
Ci sono contraddizioni, tematiche distruttive trattate con ironia ma acuta attenzione. C’è una timbrica che mi ricorda “Cristicchi”, non so sinceramente se sia un bene o male per la band. Ci sono tanti altri paragoni e similitudini che vorrei fare, ma poi non è corretto. Ogni artista, ogni gruppo è un percorso che parte da qualcosa per finire altrove, almeno per me questo è il senso. L’unica cosa, nella canzone “La punta dell’Iceberg”, la parola composta “TURBO-LIBERTA”, spero fosse un omaggio ai “TURBONEGRO”, ma non credo proprio. Detto questo, c’è un suono internazionale nella costruzione dei brani, la voce è chiara, limpida.

L’ascolto è veloce, quasi quanto girare in centro la domenica mattina. Pensandoci bene è un album da domenica mattina. Magari con il sole che sta uscendo dopo un veloce rovescio. E’ un album pensato. Lo trovo più diverso che simile a molte cose di questo stampo. Mi piace: non posso nascondere l’evidenza che mi piaccia davvero. Alcune ballate, altri pezzi più diritti. E’ passato tanto tempo da Agosto 2017, l’ho recensito solo ora! Perché? Perché c’è tanta ironia, tanta teatralità in questo album. Due elementi bellissimi, che mi mancavano nella canzone Italiana. Ci sono riusciti loro da Torino. Per chi fosse estraneo al loro suono ed ai loro testi, è tempo di rimediare: arriva la primavera. Pessimismo ponderato, sana ironia e bei suoni, sono la cura ottimale alle prime allergie. Ah, stavo dimenticato. Nelle loro canzoni c’è il folk, voluto, non voluto non lo so, ma quando c’è è sempre una cosa bella.
Lo ascolti qui: https://open.spotify.com/album/3yHF1lIYRFWAVk4HpBeGWl

Tommy in Salmon

You might also like
X