Apart lo trovate nel contesto meraviglioso di via Santa Maria in Chiavica, in equilibrio tra il caotico centro e la tranquilla Sottoriva : una miniera di stile e di chicche per vestire il vostro occhio. Ma non solo stile infinito, anche passione e simpatia. Fuori gli occhiali e buona lettura!

Da quanti anni siete aperti e perchè proprio qui?

Siamo aperti da più di tre anni, il negozio di ottica più recente a Verona, siamo dei giovincelli. Abbiamo delle idee che in realtà ho maturato nel corso di tanti anni di esperienza, sono ormai più di 30 anni che lavoro nel settore. Il negozio è nuovo, fresco, ma il concept è maturato negli anni.

Il centro è un ambiente molto difficile in cui sopravvivere, bisogna reinventarsi e avere dei valori forti. Uno di questi è il riuscire ad offrire una selezione che vada incontro ai gusti del cliente, perchè oggi siamo abituati a trovare tutto sul web. Qui da voi è un valore che si respira da subito, ti riconosci in questo?

Si assolutamente, noi dedichiamo tantissimo tempo alla ricerca ed alla selezione. È la base del nostro lavoro: tramite la ricerca riusciamo a proporre un mix di prodotto che va dalla nicchia ad un prodotto di buon gusto, raffinato ma molto richiesto. Il nostro successo è dovuto proprio al fatto di riuscire a selezionare alcuni prodotti alternativi, che hanno però una riconoscibilità e fruibilità marcata, insieme a prodotti più “facili”, di fascia anche più bassa di prezzo. Trovare tutto questo in un negozio solo non è scontato ed è stata la nostra scommessa: è molto stimolante perchè è un’ evoluzione continua, bisogna fare delle scelte ed avere il coraggio di portarle avanti.

Cercando a priori di accontentare tutti non si riesce a creare un’identità: con un po di coraggio ho ridotto i fornitori e ho fatto delle scelte, credendo nella mia idea e portandola avanti coerentemente. In questo modo i clienti che le pensano come te ne riconosceranno il merito!

La scelta della location è stata casuale, dettata dalla fortuna o mirata?

Volevamo un negozio particolare, che avesse un sapore di antichità ed i segni del tempo, in una zona centrale ma leggermente defilata. Per un colpo di fortuna un amico ci ha informato che l’antiquario qui in via Santa Maria in Chiavica stava chiudendo ed eccoci qui. É arrivato un po’ per caso ma rispecchia la nostra idea!

E invece l’aspetto di design, arredamento e la cura delle vetrine fa sempre parte delle tue passioni?

Fa tutto parte delle mie idee e delle mie passioni. Nel progetto mi ha seguito un architetto di fiducia, ma le linee guida le ho date io: è stato difficile programmare l’impianto luci, perchè volevamo un locale un po’ in penombra, un po’ buio. A lavoro terminato abbiamo dovuto raddoppiare le luci, perchè sul ripiano di antracite non si vedevano gli occhiali!

Da un lato c’è un mio desiderio di andare controcorrente per quel che riguarda la rappresentazione standard del prodotto, dall’altro però questo desiderio deve legarsi con la visibilità del prodotto.

Un’ultima domanda: perchè secondo te gli occhiali sono così importanti per le persone?

Beh, prima di tutto c’è da fare una distinzione tra occhiali da vista e da sole. La vista è una necessità, è un senso primario che bisogna tutelare; se da vedere discretamente puoi vedere anche meglio, grazie ad un trattamento antiriflesso speciale, una protezione supplementare ed un’accuratezza di montaggio superiore alla media, il risultato è che l’occhiale ti fa stare bene.

L’occhiale da sole invece è un acquisto più impulsivo, dettato a seconda dei casi dalla necessità o dalla moda: può essere il desiderio di avere uno stile proprio, di apparire in un determinato modo.

La vista è un bene primario che possiamo trasformare in qualcosa di più, un accessorio bello, originale e ben costruito.

Write a response … Close responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like
X