Seconda puntata di Salmon Hot, una collaborazione tra Se4SexEducation  e Salmon Magazine in cui affrontare tematiche legate alla sessualità con competenza e spirito salmonico!

Carissima Zia Salmona, come avrai visto anche tu c’è un po’ di confusione tra i Salmoni… ma anche le Salmone spesso fanno confusione: vagina, vulva, clitoride… Oddio quanta roba!

Eh sì, anche dal sondaggio (pubblicato la settimana scorsa sui social) qualcuno/a pensa che vulva e vagina siano la stessa cosa.  

Urge ripassino!

Metto la divisa da Sessuologa allora e impegnamoci a capirne un po’ di più, se non per voglia di conoscenza, almeno per capire dove siano posizionati i punti del piacere, che la scusa del “ah non lo sapevo” non va più di moda!

Pronti?

Iniziamo con il dire che i genitali femminili si suddividono in:

– organi esterni (vulva)

– organi interni (vagina, utero, tube, ovaie)

Eh sì, avete letto bene: vulva e vagina sono proprio due parti differenti!

La Vulva poi a sua volta è costituita da diverse parti:

– il monte di Venere, un cuscinetto adiposo posto sopra il pube e ricoperto di peli dopo la pubertà;

– le grandi labbra, pieghe della pelle, anch’esse ricoperte di peli;

– le piccole labbra, pieghe cutanee più interne;

– il/la clitoride, un piccolo organo posto nella parte superiore della vulva, ma non è solo ciò che vediamo: quest’organo meraviglioso è costituito infatti da strutture più profonde (dite la verità: molti di voi non lo sapevano!);

– il meato uretrale, orifizio dal quale esce l’urina (eh sì, so che questo per alcuni/e di voi è uno shock: pipì e sangue mestruale escono da due buchini diversi), posto sotto al clitoride;

– l’imene, una membrana che chiude in maniera parziale l’ingresso della vagina.

Vi siete persi/e? No dai… C’è ancora da leggere!

Ed ecco qui la Vagina:

Il canale che mette in comunicazione vulva ed utero. Essa presenta una parete anteriore, una parete posteriore, due margini, una cupola vaginale. E’ costituita da una mucosa che ricopre uno strato di muscolatura. E’ formata da numerose pieghe che le permettono di allungarsi ed allargarsi (ed adattarsi perciò facilmente a qualsiasi cosa entri… ).

Ma l’apparato femminile non si ferma qui (voi Salmoni starete pensando “complicate anche qui! “… io direi piuttosto “meravigliosamente complesse”).

C’è infatti l’utero, cioè l’organo che accoglie la gravidanza e che comunica con la vagina nella parte inferiore (collo dell’utero); le tube di Falloppio, condotti lunghi 12/13 cm (uno a destra ed uno a sinistra) che collegano l’utero con le ovaie, due ghiandole a forma di mandorla situate appena sopra l’utero. Esse hanno una funzione riproduttiva ed endocrina (secernono gli ormoni sessuali femminili).

È bene ricordare però che ogni donna è unica: infatti l’apparato genitale femminile si differenzia da donna a donna, nelle forme e nei colori ed è importante saperlo e ricordarlo, per non convincersi erroneamente di avere qualcosa di sbagliato o di strano.

Ancora qualche dubbio in merito? Allora un piccolo consiglio!

Alle Salmone suggerisco di guardarsi con uno specchio: conoscere i propri organi genitali esterni è sicuramente utile ed importante!

Per voi Salmoni invece imparate ad osservare un po’ di più prima di correre al traguardo: i punti del piacere possono essere davvero tantissimi!

Troppe informazioni? Forse sì… allora per approfondire la clitoride (ancora per molti sconosciutissima!) ci aggiorniamo alle prossime richieste di Zia Salmona!

Write a response … Close responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like
X