Venerdì 7 febbraio alle ore 20.45 al Teatro Camploy va in scena Nudità il primo di quattro appuntamenti di danza contemporanea dalla rassegna L’Altro Teatro, realizzata dal Circuito Multidisciplinare Arteven, dedicata ai linguaggi e ai temi del contemporaneo, del quale fino ad ora noi salmoni abbiamo seguito con molto entusiasmo la parte dedicata al Teatro di Prosa. Fino ad ora spettacolare!

Ci introduce ora a questo speciale serata, tra contemporaneo e arti performative, la nostra Camilla Monga, coreografa in carriera e divoratrice di spettacoli di danza.

Venerdì 7 Febbraio sul palco del Teatro Camploy va in scena Nudità, una produzione Associazione Figli d’Arte Cuticchio, Compagnia Virgilio Sieni con il sostegno di Comune di Palermo, Assessorato alla Cultura.

Uno spettacolo peculiare, con marionetta e corpo umano in azione: una lettura appassionata della sfera emotiva dell’uomo grazie alla danza e ad una marionetta animata che in divenire riproduce gesti e posture per farne materia poetica ed espressiva.

Sostanzialmente Nudità è l’incontro tra due mondi e due visioni: da una parte Virgilio Sieni, il coreografo più acclamato della scena nazionale, direttore artistico di uno dei più importanti centri di produzione per la danza, regala al pubblico veronese un’indagine poetica sul gesto primordiale e quotidiano, fulcro centrale di tutta la sua ricerca coreografica e dall’altra Mimmo Cuticchio, cuntista e puparo della grande tradizione siciliana è in grado di trasporre anima e sentimenti in una creatura di legno che insegue i gesti del danzatore e coreografo.

Le anime di questi due grandi artisti si fonde e a condurre i movimenti in scena non è solo il disegno coreografico, ma il continuo rapporto di mimesis tra gesto umano e gesto animato.

Per saperne di più su questo spettacolo clicca qui.

Bio Virgilio Sieni

Virgilio Sieni, coreografo  e danzatore, è protagonista della danza contemporanea italiana a partire dai primi anni ’80. È fondatore della Compagnia Virgilio Sieni: attualmente una delle principali realtà coreografiche italiane, legata con solidi rapporti produttivi ai più importanti teatri e festival europei.
Tra i musicisti con cui ha lavorato si ricordano Alexander Balanescu, Giorgio Battistelli, Ennio Morricone, Steve Lacy, Francesco Giomi/Tempo Reale, Evan Parker, Stefano Scodanibbio. Tra gli artisti visivi Grazia Toderi, Liliana Moro, Maurizio Nannucci, Flavio Favelli. 
Nel 2008, in coproduzione con il Teatro Metastasio Stabile della Toscana, ha creato La natura della cose, tratto dal De Rerum Natura di Lucrezio, avvalendosi della prestigiosa collaborazione del filosofo Giorgio Agamben per la drammaturgia. Lo spettacolo ha riscosso grande consenso di pubblico e critica ed è stato presentato nei maggiori teatri italiani e europei, 
A partire dalle esperienze della Compagnia di CANGO, nel 2007, Virgilio Sieni ha fondato l’Accademia sull’arte del gesto: un contesto innovativo finalizzato alla trasmissione delle pratiche artistiche e alla definizione di un nuovo rapporto tra formazione e produzione, rivolto sia a professionisti che a gruppi di neofiti della danza, dall’infanzia alla terza età.    

Camilla Monga

Write a response … Close responses

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You might also like
X