Luglio, 2021

10Lug16:00Inaugurazione Sentieri nell’Arte - Baldo Festival16:00 PazzonTipologia evento:arte

Dettagli evento

Sentieri nell’Arte ritrova la sua presenza nella Valle del Tasso a Caprino Veronese con la partecipazione di 20 artisti che riflettono su questo tempo che stiamo vivendo cercando una diversa sensibilità di comunicazione con le opere in un contesto ormai noto. Sono 20 anni che è partito questo progetto a cadenza biennale promosso da BALDOfestival e curato da Nadia Melotti. Nato inizialmente come scoperta del sublime nel paesaggio si è poi trasformato in un appuntamento di riflessione sul rapporto uomo-natura necessario in un momento storico come il nostro, dove i cambiamenti climatici obbligano ad una nuova relazione con l’esistente. Quest’anno si sono aggiunti due momenti specifici che riguardano la nostra capacità di trasformare e ridefinire la percezione dei luoghi, il primo tratta di una riqualificazione murale del parcheggio di Pazzon, il secondo dell’inserimento temporaneo di un’opera pittorica a soggetto sacro nella Chiesa Parrocchiale sempre di Pazzon.

 

DIECI EDIZIONI: UN TRAGUARDO IMPORTANTE

La manifestazione Sentieri nell’Arte, a cadenza biennale, è nata nel 2002, anno di nascita anche dell’Associazione BALDOfestival.
Fin dalla prima edizione si è distinta come una delle iniziative più caratteristiche dell’Associazione, cresciuta con l’Associazione, che nello stesso tempo ha fatto crescere, coniugando arte e cura del territorio.
L’imput alla manifestazione si deve a Gaetano Greco, primo presidente di BALDOfestival ed a un gruppo di amici, già rodati per aver organizzato, per alcune edizioni, gli eventi artistici della “Fiera del 2 agosto” a Caprino Veronese.
In un giorno d’inverno, passeggiando nella Valle del Tasso, ai piedi del Monte Baldo nel tratto tra Pazzon e Porcino, Gaetano è rimasto affascinato dal sentiero, dai prati e boschi circostanti e dall’alveo del torrente stesso e con il suo sguardo che sa vedere lontano, ha visto la valle divenire spazio espositivo, uno spazio insolito ma sicuramente affascinante.
Immediato è stato il coinvolgimento di Nadia Melotti, esperta d’arte veronese, che ha curato con entusiasmo e grande professionalità tutte le edizioni, affiancata, fino al 2014, dallo storico dell’arte Dario Trento.
Il sentiero che conduceva al torrente, frequentato allora solo da pochi residenti, era però a tratti impraticabile e pericoloso. Grazie ad un importante intervento, il Servizio Forestale Regionale ha ripristinato il sentiero mettendolo in sicurezza, pur senza modificarne la naturalezza, ed aprendo anche nuovi tratti: un regalo sicuramente prezioso per gli abitanti dell’area, ma anche per i visitatori che sempre più numerosi, in tutte le stagioni dell’anno, lo frequentano.

Sentieri nell’Arte vuole essere un momento di riflessione culturale sul rapporto contemporaneo tra uomo e natura. L’idea è quella di presentare opere che si confrontino attivamente con la natura ed il pubblico in un ambiente stimolante come la Valle del Tasso.
I contesti sociali e culturali, gli stili di vita ci allontanano sempre più dalla possibilità di entrare in intimo contatto con la natura, se non addirittura di farne diretta esperienza. Sentieri nell’Arte prova a portare le persone dentro la natura, in comunione ed ascolto, per recuperare un rapporto autentico con essa.
Nelle nove edizioni precedenti, sempre aperte ad esperienze artistiche diverse, numerosi sono gli artisti che hanno partecipato, trovando ispirazione per le loro opere dalle potenzialità nascoste in questo spazio naturale.
Significativa è stata anche la collaborazione con la Scuola Primaria di Pazzon: i bambini, affiancati da artisti, hanno dato vita ad una vera e propria manifestazione a sé, dal titolo “Piccole Sculture”, anche questa a cadenza biennale.
Sentieri nell’Arte non è solo area espositiva. Ogni edizione presenta un fitto calendario di eventi collaterali di notevole spessore culturale: film, laboratori, dibattiti, incontri con personalità del mondo dell’arte e non solo, eventi che da diversi punti di vista indagano il misterioso e a volte conflittuale rapporto uomo-ambiente.
Anche per la decima edizione, prevista nel 2020 ma rimandata al 2021 a causa della pandemia, il programma sarà ricco ed articolato e presentato in modo dettagliato su siti e social dedicati.

Anna Carla Brunelli. Coordinatrice di “Sentieri nell’Arte”.

GLI ARTISTI DELLA 10° EDIZIONE DI SENTIERI NELL’ARTE 2021:

Sebastiano Zanetti, Gianfranco Gentile, Tommaso Carozzi, Romano Boccadoro, Luciana Soriato, Lucia Maggio, Dario Scala, Graziano Concari, Cristina Annichini, Gaia Bellini, Nicola Righetti, Laura Capellini, Giovanni Pinosio, Antonella Argentile, Giancarlo Brunelli, Stefano T. Barbiero, Marzia Sandri, Matteo Cavaioni,
Chiara Castagna, Maria Teresa Padovani. Curatrice della mostra: Nadia Melotti.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

Per informazioni sulle iscrizioni: eventi@baldofestival.org o chiama il numero 333 5821964 (attivo dal martedì alla domenica, dalle 19.00 alle 20.00).

Per informazioni tecniche sulle escursioni: info@equipenatura.it

Solo per avvisi urgenti: 349 60 86 590 (direttivo BALDOfestival)

COME ARRIVARE A PAZZON:

La frazione di Pazzon (Caprino V.se) si raggiunge dall’uscita autostradale A4 di Affi o da Garda, seguendo le indicazioni per Caprino V.se, da dove si prosegue per altri 3 km in direzione Spiazzi. Giunti ad un ampio tornante, con la chiesa bene in vista sulla destra, si entra a Pazzon, dove è possibile parcheggiare. Il sentiero per la Valle del Tasso si raggiunge imboccando la stradina a fianco della fontana nella piazza e proseguendo per 500 m fino ad un grande lavatoio; da lì si scende nella valle e si arriva all’abitato di Porcino da dove si ritorna alla partenza con un percorso ad anello.

Scarica la mappa

ATTENZIONE: Tutti gli eventi si svolgono secondo normativa vigente anti Covid-19 e ai partecipanti è richiesto di essere in regola con le norme previste. Tutti gli eventi sono soggetti ad aggiornamenti in base alle normative anti-covid.

Orario

(Sabato) 16:00

Luogo

Pazzon

Organizzatore

Associazione Culturale BALDOfestival baldofestival@baldofestival.org

Salmon Magazine

X